newtest - newtest
last updated on: 10/12/14 05:12PM
   Sì Tav in piazza. Lega: "Se governo dice no, si farà referendum" [12/01/19 12:43PM]   
Rate this post  
Ci sono praticamente tutti, tranne il Movimento 5 Stelle. In piazza Castello a Torino si ritrova il popolo dei Sì Tav: con le "madamine", organizzatrici del raduno, manifestano 30mila cittadini ed esponenti di Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia e Pd.La piazza è stata convocata dopo la prima mobilitazione del 10 novembre scorso. Allora le 7 donne portavoce del movimento, nato come gruppo civico e slegato da ogni partito, riuscirono a coinvolgere circa 40mila persone. Stavolta i partiti ci sono, anche se senza simboli e bandiere: le "madamine" hanno voluto che la piazza rimanesse simbolo delle forze produttive che sostengono la Tav. Molti hanno indumenti arancioni, il colore della prima piazza, e sventolano bandiere italiane ed europee.Ma tra i presenti rimbalzano le polemiche che incrinano la maggioranza di governo. Il Movimento 5 Stelle, infatti, è contrario all'opera e alcuni suoi esponenti avevano preso parte al controraduno dello scorso 8 dicembre, la "giornata dell'orgoglio No Tav".[[video 1627793]]Il primo a parlare, a distanza, è il capo politico grillino Luigi Di Maio. Che dalla Sardegna, dove si trova per un evento sulle politiche energetiche, rassicura sulla tenuta dell'esecutivo: "Per me non c'è nessuna crepa con la Lega, abbiamo due convinzioni diverse. C'è un contratto di governo. Nessuno toglie il diritto a Lega e M5S di poter manifestare il proprio pensiero", dice il vicepremier.Da Torino replica indirettamente Riccardo Molinari, capogruppo leghista alla Camera: "Con M5S non c'è alcuno scontro", conferma, ma poi rilancia: "Qualora il governo decidesse di non realizzare l'opera credo sia necessario indire un referendum, saranno i piemontesi a decidere". Poi una battuta sul contratto di governo: "Non dice di non fare la Tav. Cè scritto che avremmo atteso l'analisi costi-benefici, siamo disponibile a modificare il progetto per evitare sprechi".In piazza Castello c'è anche il governatore della Liguria Giovanni Toti, di Forza Italia: "Sarebbe una follia non finire un'opera già cominciata", sostiene. E spunta anche il Pd con Maurizio Martina, segretario dimissionario e candidato al Congresso di marzo: "Siamo qui oggi perchè siamo coerenti con il nostro impegno sulla Tav. Al governo dico: basta ambiguità".

>>


   Trackbacks

      TRACKBACK URL: http://test4.blogghy.com/trackback/70904

   Comments

   Post a comment
Name:


Email:


5 + 3 = ?

Please write above the sum of these two integers

Title:


Comments:





About the author

Contact the author
Categories

test
ilgiornale
test
Latest blog posts
Attentato su bus, papà 13enne egiziano chiede la cittadinanza per figlio
[21/03/19 11:54PM]
Catania, lo pestano in trenta perché è di destra: 18enne finisce all'ospedale
[21/03/19 11:54PM]
Claudia Galanti su Instagram lo straziante ricordo della figlia morta
[21/03/19 11:54PM]
Nel Leccese bimbo dimenticato nello scuolabus. Salvato dopo cinque ore
[21/03/19 11:54PM]
Tra silenzi e attacchi a Salvini. La sinistra "sbanda" sul bus
[21/03/19 11:54PM]
Photo Albums








Powered by Blogghy

Page generated in 0.3179 seconds.

Page generated in 0.3657 seconds.